106 Neo-dirigenti dello Stato. Attendono ancora di entrare in servizio

Preparate da un corso-concorso costato milioni di euro e durato un anno e mezzo, le nuove leve non sono ancora in organico

Roma, 4 Marzo 2014 – Hanno vinto un concorso, seguito un anno di corso altamente specializzato che da solo è costato due milioni di euro (senza contare stipendi, indennità e gli stage di sei mesi presso strutture pubbliche e private), hanno affrontato un esame finale, e da settembre attendono che le loro competenze e professionalità siano finalmente utilizzate dalla Pubblica amministrazione, pronti a mettere al servizio della macchina dello Stato entusiasmo, capacità, spirito innovativo. Sono i 106 neo-dirigenti dello Stato usciti dal V corso-concorso di formazione presso la Scuola Nazionale di Amministrazione.
“In un momento in cui la P.A. e la dirigenza sono al centro del dibattito nel Paese – dichiara Alfredo Ferrante, presidente dell’Associazione dei dirigenti pubblici ex allievi della Scuola Superiore della P.A. (oggi SNA, Scuola Nazionale di Amministrazione) – auspichiamo che tutti i componenti del Governo ormai entrato nel pieno delle proprie funzioni, ed in particolare la Ministra Madia, si adoperino per favorire quanto prima l’assunzione dei nuovi dirigenti, riducendo al minimo indispensabile i possibili tempi tecnici dell’entrata in servizio, soprattutto alla luce dei gravosi impegni che attendono l’Italia in vista del semestre di presidenze dell’Unione europea”.
Lo strumento del corso-concorso della Scuola di Amministrazione ha dimostrato di essere la via maestra per il reclutamento di giovani laureati che hanno scelto con convinzione profonda di lavorare per lo Stato e porsi al servizio della collettività nazionale, e da tempo AssoallieviSSPA ritiene che questa formula vada utilizzata quale criterio generale per l’accesso alla dirigenza.
“Attraverso un concorso nazionale altamente selettivo e una formazione particolarmente rigorosa, si assicura indipendenza, merito e competenza a favore dei cittadini – spiega Ferrante –. Mentre le colleghe e i colleghi neo dirigenti vivono una situazione di forte disagio in attesa di entrare in servizio, resta attualmente inutilizzato il notevole investimento in termini economici e di risorse umane fatto dallo Stato, in un momento in cui tutti, in primo luogo la P.A., devono fare la propria parte per la ripartenza del sistema Italia”.
L’Associazione Allievi SSPA si rivolge a tutti coloro che provengono dalla esperienza della formula del corso-concorso prezzo la Scuola di Amministrazione, e che oggi servono come dirigenti su tutto il territorio nazionale o che hanno in seguito intrapreso altri percorsi nelle magistrature, nelle carriere internazionali, nel settore privato.

Associazione Allievi SSPA
www.allievisspa.it
@AllieviSSPA

Ufficio Stampa:
Elena Filicori: 335.1427957
ufficiostampa@allievisspa.it

Pubblicato da:

La Segreteria dell'Associazione Dirigenti per l'innovazione – Allievi SNA è a disposizione per eventuali richieste di contatto all'indirizzo e-mail: posta@allievisspa.it.