Raduno Napoli 2016

Riflessione e confronto professionale, senso di appartenenza, divertimento, cultura e gusto: l’annuale raduno degli AllieviSNA ha trovato a Napoli il luogo ideale per una due giorni intensa e coinvolgente.

Il Raduno è iniziato con la consueta sessione plenaria del sabato mattina, 19 novembre, tenutasi presso l’Hotel NH Ambassador, scelto come “base” per l’incontro.

Il presidente Luca Cellesi ha illustrato le azioni intraprese dall’Associazione in questo ultimo anno, primo della nuova consiliatura, soprattutto in riferimento all’evoluzione della Riforma della Pubblica Amministrazione voluta dalla ministra Marianna Madia.

In particolare è stato ricordato come AllieviSNA si sia fortemente impegnata per far sentire la propria critica costruttiva in tutte le sedi opportune, a cominciare dalle audizioni presso le Commissioni Affari Costituzionali di Camera e Senato, alle quali è stato consegnato un documento congiunto predisposto insieme alle associazioni Agdp ed EticaPA nel quale erano evidenziati i principali punti deboli del decreto, ovvero la precarizzazione della dirigenza pubblica, l’assenza di un sistema di valutazione, la discutibile composizione della Commissione per la dirigenza pubblica, il funzionamento del ruolo unico, le questioni relative alla responsabilità del dirigente, il loro reclutamento e il ruolo della Scuola Nazionale di Amministrazione, gli incarichi esterni. Il documento si era fatto carico anche di delineare le possibili proposte di soluzione delle criticità evidenziate.

AllieviSNA ha anche avuto la possibilità, insieme ad AGDP, di avere un incontro informale con la ministra Marianna Madia, durante il quale è stato possibile ribadire ulteriormente le posizioni dell’Associazione e la disponibilità a collaborare costruttivamente al miglioramento del testo, in un dialogo sereno e costruttivo con la ministra.

Sulla base dell’esperienza degli ultimi mesi, il Presidente ha ribadito l’importanza di lavorare in accordo con le altre associazioni di dirigenti, ma anche la necessità di mantenere un profilo “diverso” da quello delle associazioni sindacali di categoria, anche ove se ne condividano le finalità, in quanto diversa è la missione istituzionale dell’Associazione, che raggruppa i dirigenti usciti dal modello di reclutamento del corso-concorso SNA e vuole promuovere una PA moderna ed efficiente basata sul merito, e non semplicemente difendere i diritti corporativi acquisiti.

La sessione plenaria è quindi proseguita con un vivace dibattito durante il quale sono intervenuti molti degli associati presenti che hanno espresso il proprio parere in merito a quanto illustrato dal Presidente. Non sono mancati i confronti serrati e le critiche, sempre garbate e costruttive, in merito all’operato del Presidente e del Consiglio Direttivo. Il Presidente Cellesi ha dichiarato che queste critiche dovranno fungere da stimolo per un’azione ancora più mirata ed efficace nel corso dei prossimi mesi.

Conclusa l’assemblea con la discussione e il confronto sui vari punti, i soci si sono poi immersi nella festosa vitalità di Napoli, fra pranzi e cene in cui non sono mancati pizza, fritti e specialità locali, e la visita delle meraviglie cittadine e del folklore dei vicoli affollatissimi in vista dell’acquisto dei presepi di Natale, baciati da un sole caldo e fuori stagione.

Tags
Pubblicato da:

La Segreteria dell'Associazione Dirigenti per l'innovazione – Allievi SNA è a disposizione per eventuali richieste di contatto all'indirizzo e-mail: posta@allievisspa.it.